Museo della Centuriazione Romana

Un edificio di Aldo Rossi progettato per essere un museo

Il Museo della Centuriazione Romana è allestito nel Centro Civico di Borgoricco, progettato da Aldo Rossi. L’edificio è costituito dall’ingresso-foyer a tripla altezza, da una grande sala-teatro a pianta circolare, dalle salette polivalenti al piano terra, dalle quattro sale espositive del museo al primo piano e dai depositi. Il museo è situato all’interno della centuriazione romana che costituisce la caratteristica principale del territorio a nord-est di Padova, dove si sono conservate fino ad oggi le tracce della suddivisione agraria regolare, operata nella seconda metà del I° sec. a.C. Risale infatti all’età romana la divisione del terreno in centurie, corrispondenti a quadrati di circa 710 metri di lato (= 20 actus), e la sua assegnazione ai coloni, solitamente veterani, che venivano così ricompensati per il loro servizio nell’esercito.

 

L’esposizione museale è suddivisa in 4 sale e 2 vetrine nel foyer, in cui vengono trattati i diversi argomenti:

Prima della centuriazione

Sono esposti i materiali che risalgono al periodo preistorico e protostorico.

La centuriazione romana

La sala verde è dedicata alla centuriazione romana, sia per gli aspetti generali (cosa sono i cardini e i decumani e che cosa si intende con il termine “centuriazione”, le strade romane), sia per le tracce che le antiche suddivisioni agrarie hanno lasciato sul territorio (le centuriazioni nel Mediterraneo, quelle di Padova e, in particolare, quella di Borgoricco).

L’agricoltura e l’allevamento

La sala arancione è dedicata all’assegnazione delle terre, al culto dei confini, alle attività agricole e all’allevamento del bestiame. Le ricostruzioni di un aratro e di alcuni arnesi agricoli si accostano ad una vetrina in cui sono esposti strumenti in ferro e frammenti di grandi vasi per la conservazione delle derrate (dolia). Ma l’elemento più interessante e particolare della sala è la sepoltura di un cavallo rinvenuta recentemente nel territorio di Borgoricco. Si tratta dello scheletro di un cavallo adulto che risale all’età romana e che si è conservato in modo straordinario fino ai nostri giorni. Questa sepoltura testimonia la ritualità legata al cavallo che nasce nel Veneto preromano e che continua fino all’età romana.

La casa e le attività domestiche

In questa sala sono affrontati i temi legati alla casa nei suoi diversi aspetti, tra i quali vi sono innanzitutto gli elementi strutturali e le tecniche edilizie; sono esposti poi i materiali provenienti dallo scavo di una fattoria e di una villa rinvenute nel territorio centuriato. Viene trattato anche l’argomento dell’alimentazione in età romana, con una vetrina dedicata al vasellame che compariva sulla mensa e a quello che veniva utilizzato in cucina e con la ricostruzione del focolare di una cucina romana. Sono esposti poi materiali relativi alla tessitura, all’abbigliamento, alla cosmesi, ai culti domestici, ai giochi e all’arredamento. Spiccano la ricostruzione di un telaio e la piccola vetrina con l’erma bifronte in marmo.

Le attività economiche

La sala azzurra è dedicata alle attività economiche, tra le quali predominava la produzione di tegole e di mattoni, contraddistinti spesso dai marchi di fabbrica. Sono esposte inoltre le raffinate lastre fittili con decorazioni vegetali che dovevano ornare le facciate degli edifici di pregio e che probabilmente venivano qui fabbricate. Vi sono poi alcune anfore romane, utilizzate per i commerci di derrate alimentari, rinvenute in un deposito di drenaggio del terreno.

Dopo la centuriazione

In seguito alle invasioni barbariche e alla dominazione longobarda (V-VIII secolo d.C.), il territorio centuriato fu abbandonato e venne rioccupato solo a partire dal XII secolo. In questa sezione sono esposte le testimonianze che risalgono al periodo post-antico.

I nostri orari di apertura

 

Martedì – Sabato 09:0012:30
Mercoledì, Venerdì 15:0018:00
Sabato 15:0018:30
Domenica 10:0012:00
15:0018:30

 

Giorni festivi di chiusura: 1 e 6 Gennaio, Domenica di Pasqua, Lunedì di Pasquetta, 25 Aprile, 1 Maggio, 2 Giugno, 15 Agosto, 1 Novembre, Natale, 26 Dicembre (salvo diverse disposizioni in concomitanza di esigenze o eventi particolari).

Il 24 Dicembre e il 31 Dicembre il Museo resterà aperto solo la mattina.

 

Biglietti

  • INTERO € 3,00
  • RIDOTTO € 1,00 (scolaresche, ragazzi dai 7 ai 14 anni e adulti sopra i 65 anni)
  • GRATUITO (Accompagnatori scolaresche, bambini fino ai 6 anni, diversamente abili e loro accompagnatori, ogni prima domenica del mese, cittadini di Borgoricco fino al 1 luglio 2018)

 

App del Museo scaricabile gratuitamente sul proprio cellulare

 

Noleggio tablet (5€ + biglietto museo)

 

Pacchetti attività didattiche (gruppi di minimo 10 – massimo 30 persone) già comprensivo del biglietto d’ingresso al Museo della Centuriazione Romana e del biglietto al Complesso Architettonico Aldo Rossi:

– ingresso al museo + visita guidata: 8€ a persona (Durata 1h circa)

– ingresso al museo + visita guidata di museo e complesso architettonico Aldo Rossi, ossia Municipio e Centro Civico: 10€ a persona (Durata 1h30 circa)

– ingresso al museo + visita guidata del museo + laboratorio esperienziale archeologico per adulti e bambini da concordare: 12€ a persona (Durata 2h circa)

– visita guidata al complesso progettato dall’architetto Aldo Rossi, ossia Municipio e Centro Civico: 10€ a persona (Durata 1h circa)

 

link museo:

https://www.museodellacenturiazione.it/

http://www.comune.borgoricco.pd.it

http://www.heredia.it/

 

depliant pdf scaricabile

depliant museo

depliant attività didattiche pdf scaricabile

didattica-web-1

Top