Chiesa di San Nicolò a Favariego

 

La chiesa di San Nicolò è stata eretta sui resti di una probabile fortezza romana, edificata dai coloni ivi stanziati a difesa e controllo della zona del Muson.

In origine era dedicata a S. Michele come rivelano alcuni scritti presenti negli archivi parrocchiali. In occasione infatti della visita pastorale del 1438, questa risulta dedicata ai SS. Michele e Nicolò, Santi a cui sono altresì dedicate due chiese della Pieve di Sant’Eufemia, San Michele delle Badesse e Sant’Angelo di Sala (Arcangelo Michele). Abbiamo notizie della sua dedica a San Nicolò nel Catasto Napoleonico (1808), in cui risulta dedicato a San Nicolò di Bari e di proprietà del seminario di Venezia.

Oggi la chiesa, di proprietà del comune di Borgoricco, è stata più volte ristrutturata a causa di diversi crolli. Nell’ultimo restauro nel 1964 per interessamento dell’Arciprete Don Antonio Zorzo, sono riaffiorati gli affreschi trecenteschi, originari del periodo di consacrazione della chiesa. Nel 2009 in occasione del risanamento degli intonaci esterni si è scoperto l’antica muratura proveniente, si dice, dalla demolizione di una vecchia torre del feudo romano esistente in loco nel 1200. La chiesa si presenta con una facciata a tre arcate e si inquadra fra due eleganti campaniletti di epoca più recente. L’interno è a navata unica, orientata da est a ovest, con copertura lignea e un solo altare, con una pala del 1873 che raffigura la Madonna in trono con il Bambino e i Santi Nicola e Lucia opera di P. Bonatti.

testi a cura di HerediA

Con l’Associazione HerediA puoi visitare la chiesetta su prenotazione: Tel. 345 4418830; mail info@heredia.it

http://www.heredia.it/

http://www.comune.borgoricco.pd.it

 

Top